"CONFERENZA NAZIONALE SULLE INFRASTRUTTURE, I TRASPORTI E IL TERRITORIO" – TRASPORTO AEREO E AEROPORTI

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al fine di garantire la massima partecipazione degli stakeholders e dar vita ad una scelta il più possibile condivisa nell’ambito delle sue policies, avvia la consultazione pubblica on line su alcuni temi oggetto della “CONFERENZA NAZIONALE SULLE INFRASTRUTTURE, I TRASPORTI E IL TERRITORIO – Trasporto Aereo e Aeroporti”, di seguito indicata come “Conferenza”.

L’obiettivo della Conferenza è quello di elaborare azioni programmatiche che garantiscano un ordinato e coordinato sviluppo del sistema aeroportuale nazionale, il quale rappresenta il 3,6 per cento del PIL, e che migliorino l’impatto complessivo dell’aviazione civile sulla nostra economia, attualmente pari a 70 miliardi di euro, con un trend di crescita che potrà raggiungere 150 miliardi. Non trascurabile inoltre, appare l’effetto moltiplicatore che ogni investimento nel trasporto aereo comporta sul settore stesso sull’indotto e sull’intera economia del Paese. 

Appare indispensabile, inoltre, implementare e razionalizzare l’intero sistema  infrastrutturale, al fine di interconnettere i sistemi trasportistici e consentire alle aree scarsamente collegate con le grandi direttrici europee di recuperare il gap storico esistente con il resto del Paese, con l’estero e, in particolare, nel Mediterraneo.

Il graduale processo di liberalizzazione dei servizi aerei nell’UE, culminato con l’emanazione del regolamento (CE) n.1008/2008, che ha evitato gli effetti di una piena deregolamentazione, dovrà perseguire con regole certe una cultura della qualità dei servizi a favore della sicurezza dei passeggeri.

In tale panorama, la sostenibilità, l’innovazione e la sicurezza costituiscono parametri essenziali dell’azione di Governo, quali obiettivi sostanziali del programma dell’Agenda Sustainable Development Goals 2030.

L’evento, quindi, rappresenta un momento di analisi, riflessione e discussione sulle sfide che il trasporto aereo sta affrontando in Italia e le prospettive per il prossimo futuro, con la consapevolezza che gli interessi generali del Paese debbano prevalere rispetto a interessi settoriali e locali. A tal fine, l’evento raccoglie gli attori chiave, a livello nazionale e internazionale con la partecipazione di referenti istituzionali, fornitori di servizi alla navigazione aerea, società di gestione aeroportuale, compagnie aeree, enti ed istituti di ricerca, organizzazioni sindacali e associazioni professionali, articolati in quattro panel.

L’evento prevede un messaggio di benvenuto da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, il saluto del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Salvini e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli e il discorso di apertura, oltre alla la sintesi dei lavori svolti durante il convegno, a cura del Sottosegretario di Stato Armando Siri.

Inoltre il meeting afferente i temi principali di settore sarà articolato in 4 panel di discussione così come di seguito specificati:

  • “Trasporto aereo tra regolazione e mercato”;
  • “Innovazione tecnologica e sviluppo sostenibile”;
  • “I protagonisti del trasporto aereo”;
  • “Gestione sistema aeroportuale nazionale e delle reti aeroportuali”.

 

  • Oggetto e modalità della consultazione.

L’indicazione dei temi di riflessione non esaurisce il perimetro della consultazione. Ciascuno stakeholder potrà infatti segnalare ulteriori tematiche in relazione alle quali ritiene sussistano profili di criticità, contestualmente indicando le soluzioni proposte.

Nell’ambito della consultazione, gli interventi saranno innanzitutto nominativi e visibili a tutti i partecipanti registrati che, in piena applicazione del principio di trasparenza, potranno effettuarne una breve recensione.

 

  • Regole di intervento.

Quanto alla tecnica di redazione degli interventi,  essi dovranno avere carattere puntuale e riferirsi allo specifico tema.

Gli utenti registrati potranno prendere visione dei temi e formulare un solo commento su ciascun tema, anche aggiuntivo rispetto a quelli presenti in consultazione.

I commenti saranno visibili a tutti gli altri utenti registrati.

Al fine di consentire la più ampia partecipazione e allo stesso tempo una adeguata gestione dei dati, ogni commento potrà essere oggetto di una sola recensione da parte di ciascun utente registrato. Le recensioni ulteriori non saranno prese in carico ai fini della consultazione e  potranno  non essere pubblicate.

Le recensioni, costituite anch'esse da un oggetto e da un commento, potranno essere inserite cliccando sul  link “Recensisci”, situato all’interno della pagina relativa al tema di interesse, in prossimità del tema da recensire, e compilando la relativa sezione.

Non saranno presi in considerazione contributi il cui contenuto sia:

  • a carattere generale o indeterminato, dal quale non si evinca chiaramente e separatamente il contenuto della proposta;
  • in contrasto con le direttive comunitarie;
  • in contrasto con la normativa nazionale.

 

  • Durata della consultazione e gestione dei risultati.

La consultazione resterà aperta dal 28 febbraio al 18 marzo 2019.

Alla consultazione si accede previa registrazione dalla pagina di accesso. I dati personali acquisiti saranno trattati nel rispetto delle disposizioni  a garanzia della privacy e puntuale informativa sarà fornita in sede di registrazione.

Al termine della consultazione pubblica on line, i risultati saranno analizzati e verrà pubblicato uno specifico report sulla dimensione e sui contenuti della partecipazione.

Le valutazioni e le proposte degli stakeholders saranno esaminate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e potranno essere utilizzate per i lavori della Conferenza.